set 222012

PhotobucketFine settimana e tempo di interviste da parte dei fansites americani. Oggi è il turno del vampiro rumeno Guri Weinberg (Stefan) he molti di voi avranno anche avuto occasione di conoscere in occasione della Convention del Mese scorso a Bologna di cui era ospite.

Come al solito il nostro staff l’ha tradotta per voi, BUONA LETTURA!!!

Domanda: : Cosa hai pensato del tuo trucco e parrucco la prima volta che ti sei visto completamente pronto per interpretare il tuo personaggio?

Guri: Beh, mi è piaciuto molto. Voglio dire… era un po’ stravagante, ma mi è piaciuto molto. Era esattamente quello che Michael, che è il
capo costumista voleva quando ci siamo conosciuti. Gli occhi erano un po’ strani, perché non indosso le lenti a contatto di solito, così ci hanno messo mezz’ora per mettermele in e poi mi ci è voluta un’altra buona mezz’ora per vederci. Così, quando ho davvero capito come mi avevano sistemato, ero abbastanza soddisfatto.

Domanda: Non avevi mai indossato lenti a contatti prima di allora? Deve essere stata una situazione pazzesca.

Guri: Sì, è stato terribile. Ma perché avevamo un intero reparto di persone che prendevano le lenti a contatto e te le mettevano negli occhi. Le prime due settimane stavano diventando pazzi, perché ci hanno messo più di mezz’ora per mettermele e mi hanno detto “Non lo supereremo mai!” E io allora gli ho risposto “Beh dovreste essere me in questo momento!”

Domanda: Hai postato un sacco sul tuo blog su quello che è successo mentre lavoravi sul set con il cast e le tue esperienze
dal set.. Che tipo di interazione con i fans hai avuto da questo?

Guri: Che tipo di interazione?

Domanda: Sono solo curioso di sapere che tipo di interazione con i fans hai avuto in seguito. Un sacco di persone non
raccontano le loro storie sul set. Ci hai dato la possibilità di avere uno sguardo all’interno. Quindi ero solo curioso di sapere se hai avuto
qualche reazione dai fan per questo.

Guri: Di solito è sempre, “hey non ti voglio mancare di rispetto” , ma poi ti dicono tipo “FOT****” e questa non è una mancanza di rispetto???

Question: Sul tuo blog hai anche detto di avere un account Twitter, hai comprato il blog e
hai cominciato con tutti i social media dopo che sei stati scelto nel cast. Quindi pensi che i social media abbiano cambiato la recitazione in un senso a causa del modo in cui è possibile interagire con i fans?

Guri: Beh, non è cambiata la recitazione ma è più cambiato il modo in cui gli attori interagiscono con i fans. Sembra quasi come
un secondo lavoro per cui non vengo pagato. Ma è davvero bello, perché, scherzi a parte, si arriva a conoscere i propri fans, i fans conoscono te. Quello che mi è piaciuto di più è proprio il fatto che ho avuto modo di conoscere di più del mio personaggio, molto più di quello che potessi sapere solo leggendo il libro, da parte dei fans.

Domanda: Che tipo di cose hai imparato?

Guri: Ho imparato che nel suo passato ha perso la sua famiglia, e questo non c’è nel libro. Il che è interessante perché è stata una cosa che ho scoperto prima di sapere la maggior parte del resto delle informazioni sul mio personaggio. Come attore devi prendere un personaggio e costruire il suo passato, presente e come il suo passato lo abbia influenzato ad oggii. Come reagisce alle cose. Così è stato molto interessante ascoltare la prospettiva dei fans, sul mio personaggio. E sapendo quello che abbiamo fatto nel film mi fa ridere perché un sacco di cose sono giuste ed altre meno.

Domanda: Hai costruito il tuo personaggio prima con Noel Fisher oppure ci hai pensato da solo e poi gli hai detto tipo “Ehi questo è quello che ne è venuto fuori”?

Guri: Non voglio parlare per Noel, parlo per me ovviamente, in un primo momento ho fatto da solo. Io e Noel ci siamo incontrati
brevemente alle prove costume a Los Angeles, e poi nel mese di ottobre siamo dovuti andare a Baton Rogue per le prove camera, illuminazione, prove trucco, con Bill Condon e tutti gli altri. E così abbiamo avuto un incontro per quanto riguarda il nostro personaggio. Voleva sentire quali erano le nostre idee e voleva farci sapere quali erano le sue idee. E da quella riunione, in realtà tutti e tre abbiamo parlato di quello che volevamo. Alla fine siamo arrivati alla stessa conclusione.

Domanda: Abbiamo visto una still con voi seduti intorno ad un falò e sembra quasi che gli altri stiano guardando te e Noel (Vladimir), vedremo quindi qualche momento del vostro background? Magari è un momento in cui raccontate la vostra storia intorno al falò?

Guri: Non so quanto posso rivelare, sto solo cercando di dare un’ampia veduta a proposito del fatto che tutti noi abbiamo raccontato le nostre esperienze. Non riuscirete ad estorcermi niente.

Domanda: Quanto hai dato a Mackenzie per la faccenda del vaso delle parolacce? Hai iniziato tu con lei…quanto hai dovuto darle?

Guri: Beh sono stato abbastanza fortunato nel non aver guadagnato tanto quanto Rob e Kris, quindi lei non ha insistito troppo. Ma sono stato quello che le ha detto di fare questa cosa del vaso perché sapevo di non poterle essere troppo d’aiuto. Lei è un ninja, non la si sente arrivare. Quando si crede di avere solo adulti intorno lei compare e ti guarda con sguardo deluso.

Domanda: Quanto ha tirato su?

Guri: Non ne sono sicuro. Dovreste chiederlo a lei.

Domanda: Ce ne ricorderemo la prossima volta che la incontriamo.

Guri: Esatto

Domanda: Hai partecipato a qualche convention e poi al Comic Con con il gruppo dei nuovi vampiri. Com’è l’esperienza di avvicinarsi tanto ai fans? L’hai trovata travolgente?

Guri: Sì lo è. Io da solo non rappresento la saga, nessuno sa chi sono, non hanno ancora visto il film, ma la gente pensa di conoscerti perché sa quale personaggio interpreti. Sono molto calorosi e aperti. E’ abbastanza sconvolgente entrare lì, anche se a volte penso “Non avete ancora visto il film, datemi un secondo, potrei anche non piacervi”. Ma è stato grandioso, lo amo. Amo i fans. Credo che i fans di Twilight siano i più speciali che abbia mai incontrato.

Domanda: Oh, beh, grazie.

Guri: No, grazie a voi. Io non ho fatto niente, è tutto merito vostro..

Domanda: Credi che potresti mai passare un migliaio di anni con Noel Fisher come Vladimir e Stefan?

Guri: Non credo che riuscirei a passarceli nemmeno da solo, quindi no, la risposta è no.

Domanda: Come ti sei rapportato ad un personaggio che ha vissuto per circa 3000 anni? Ma non solo, tutti sono lì per difendere i Cullen e Renesmee, e tu invece sei un vampiro che cerca vendetta più di chiunque altro. Come si costruisce un personaggio così vecchio e mosso da un potente desiderio di vendetta?

Guri: E’ stato un viaggio molto interessante x me. Quando ho avuto la parte ho fatto qualche ricerca sul modo in cui i Rumeni vivevano 3000 anni fa e ho scoperto che i Romani erano al potere 3000 anni fa e chiunque li odiava perché erano viscidi. Quindi la mia idea è stata che quando Stefan era umano e quando ha combattuto i romani ha perso la famiglia, è morto ed è diventato vampiro. Questo è il motivo per cui poi i Rumeni sono diventati così potenti. Per lui era una dimostrazione di potere contro i romani, poi sono arrivati i Volturi, ed è stato ancora così. I Romani hanno distrutto tutto quello che aveva. Per lui è successo due volte. Tutti possono comprendere che quando ti viene portato via tutto è assolutamente istintivo essere arrabbiati e cercare vendetta. E’ una cosa che ti consuma.

Domanda: Hai avuto occasione di parlare con Stephenie Meyer della storia passata del suo personaggio?

Guri: Stephenie ed io non ne abbiamo mai parlato. Quando passavamo del tempo insieme, io e lei parlavamo di tutt’altro. La cosa bella di Stephenie è che si è fidata degli attori e di Bill Condon per quanto riguarda il nostro lavoro. E il nostro lavoro prevede che cerchiamo di costruire dei personaggi, capire quello che lei ha scritto e portarli in vita.

Traduzione a cura di Chiara e GaiaB86

Fonte: Twilightish

Leave a Reply

(required)

(required)

*
Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.